1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
 
Versione stampabile della pagina
Contenuto della pagina

Cure Palliative: Daniele Dini nominato consigliere della sezione emiliano-romagnola della Società Italiana

Nel corso del convegno del 5 maggio scorso

Daniele Dini
Daniele Dini

Il Dottor Daniele Dini, Responsabile della Struttura Semplice Dipartimentale “Terapie Palliative/Hospice” dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, è stato confermato Consigliere della Sezione Emiliano-Romagnola della Società Italiana di Cure Palliative (SICP) nel corso del Convegno Regionale che si è svolto a Cattolica il 5 maggio scorso.
Il Convegno ha fatto il punto sull’attuale assetto delle Cure Pallia-tive in Emilia-Romagna alla luce della Delibera di Giunta 560/2015 “Riorganizzazione della Rete Locale di Cure Palliative” e della De-libera di Giunta 1170/2016 “Requisiti per l’Accreditamento della Rete Locale di Cure Palliative”. “Quando un paziente - spiega il Dott. Daniele Dini - affetto da patologia oncologica o degenerativa cronica non ha più spazio per specifiche terapie nei confronti della patologia di base, è compito delle Cure Palliative consentire per questi pazienti e per le loro famiglie la miglior qualità di vita possibile non solo attraverso il controllo del dolore, ma intervenendo anche sugli altri sintomi ed occupandosi degli aspetti psicologici, sociali e spirituali della malattia “.

Attualmente la Struttura di Terapie Palliative/Hospice dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena si prende carico, in media, di 200 pazienti all’anno.
Il Consiglio Regionale SICP per la regione Emilia-Romagna costituito da 1 Coordinatore e 8 Consiglieri che si riuniscono a cadenza al massimo quadrimestrale. La sua principale mission è la promozione delle Cure Palliative operando, in particolare, una corretta informazione relativamente ai luoghi in cui queste vengono praticate e stabilendo relazioni scientifiche con società, enti nazionali ed internazionali aventi affinità di scopi e programmi.
Nello specifico, il Consiglio in carica nel triennio 2014-2017 ha organizzato i Convegni Regionali di Salsomaggiore (2015), Modena (2016), Cattolica (2017) ed ha dato vita a gruppi di studio che (limitandoci al solo 2017) hanno prodotto i seguenti lavori:
- Individuazione del paziente eleggibile per le cure palliative di base e specialistiche.
- Strumenti di valutazione (scale) per la Qualità della Vita.
- Strumenti di valutazione della qualità assistenziale erogata percepita.

Il nuovo Consiglio (in carica per il triennio 2017 – 2020) in vista del prossimo Convegno Nazionale SICP (Riccione, 15-18/11/2017) ha già elaborato due lavori sempre inerenti gli strumenti di valutazione della Qualità di Vita nelle Cure Palliative e gli strumenti di valutazione della qualità erogata percepita.