1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
 
Versione stampabile della pagina
Contenuto della pagina

Il disagio psichico perinatale - Il riconoscimento precoce e la presa in carico

Convegno a Bologna il 17 settembre 2018

Il convegno presenta i risultati e i prossimi sviluppi del progetto sul disagio psichico perinatale finanziato dal Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (CCM) del Ministero della Salute. Il progetto - che ha coinvolto quattro Regioni (Piemonte, Emilia-Romagna, Lazio, Sicilia) e l'Istituto superiore di sanità - ha realizzato un modello multidisciplinare e multidimensionale di diagnosi precoce e intervento sulla salute psichica in gravidanza, durante il parto e dopo la nascita.
Nel corso del convegno verranno discussi i diversi temi che hanno caratterizzato questo progetto: la sorveglianza ostetrica come strumento di promozione della ricerca-intervento; la mappatura e descrizione dei nodi della rete socio-sanitaria e delle risorse presenti sul territorio; la risposta ai bisogni conoscitivi e formativi di professioniste e professionisti; la trasferibilità nella pratica clinica di interventi di provata efficacia; la definizione dei percorsi assistenziali e sociali e la loro valutazione; il nesso fra violenza domestica e salute psichica; la rilevazione della qualità percepita.
In Emilia-Romagna la chiusura di questo progetto è contemporanea all'apertura di un nuovo programma di presa in carico e follow-up della genitorialità fragile, della durata di 18 mesi, che interesserà tutte le Aziende della Regione e che verrà presentato durante il convegno.
La partecipazione al convegno è gratuita e inserita fra le iniziative di aggiornamento promosse dalla Regione Emilia-Romagna; i crediti formativi (ECM) sono stati richiesti per tutte le figure di ruolo sanitario e i crediti dell'OASER per assistenti sociali.

IscrizioniIscrizione on line entro il 14/09/2018 tramite il link:
https://applicazioni.regione.emilia-romagna.it/IscrizioneConvegni/Iscrizione.aspx?6z%2bN8MruZcSaVLGWaSnzuw%3d%3d&Lang=IT;
(saranno accettate le prime 200 richieste)