1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Regolamento aziendale in materia di incarichi esterni

Nuove regole per tutti i dipendenti
Importante

Adottato il nuovo  Regolamento Aziendale in materia di incarichi extraistituzionali (Deliberazione n. 105 del 30 giugno 2017 ) cioè quegli incarichi, svolti al di fuori del rapporto di lavoro con l’Azienda Ospedaliero – Universitaria, ed in assenza di vincolo di subordinazione, a favore di amministrazioni pubbliche e di soggetti privati.
Cosa è possibile fare (con l’autorizzazione preventiva del responsabile del servizio).
Il dipendente può essere autorizzato a svolgere, al di fuori dell’orario di servizio, incarichi (retribuiti e non) che abbiano carattere di temporaneità, saltuarietà ed occasionalità, a favore di soggetti terzi, sia pubblici che privati, sempre che non sussistano cause di incompatibilità e di conflitto di interesse anche potenziale.
Ad esempio, rientrano in questa categoria, la partecipazione a commissioni di concorso, l’attività di collaudo a favore di enti pubblici, la partecipazione ad organismi istituzionali della propria categoria professionale (ordini, collegi, ecc.), attività saltuarie ed occasionali di tipo tecnico, scientifico o artistico a favore di soggetti privati nei limiti previsti dalle norme e dal regolamento, purché si configurino come compimento di atti singoli non a carattere abituale o ripetitivo e purché non rientrino nelle attività istituzionali dell’Azienda.

 

Cosa è possibile fare (con una comunicazione preventiva al responsabile del servizio)
Vi sono attività non sono soggette ad autorizzazione, a condizione che non arrechino potenziale pregiudizio all’attività istituzionale. Sarà il responsabile della struttura di appartenenza del dipendente a valutare la sussistenza del conflitto di interesse anche potenziale. Tra queste spiccano collaborazione a giornali, riviste, enciclopedie e simili come “pubblicista”, ricerca scientifica, utilizzazione economica di opere dell’ingegno e di invenzioni industriali nel rispetto delle norme di legge e contrattuali che regolano tale utilizzazione, incarichi, compatibili con l’attività del dipendente, a titolo gratuito o per i quali è corrisposto solo il rimborso delle spese documentate, con l’esclusione di rimborsi forfettari (c.d. “gettoni”), partecipazione a spettacoli radiofonici o televisivi in qualità di concorrente, ospite, figurante; attività nell'ambito delle società e associazioni sportive dilettantistiche. - assunzioni di incarichi politici in enti istituzionale.
Cosa non si può fare
I dipendenti non possono esercitare un’attività di tipo agricolo, commerciale, industriale o artigianale svolte in forma imprenditoriale e non possono avere altri rapporti di lavoro subordinato alle dipendenze di soggetti pubblici o privati. Ancora, i dipendenti non possono esercitare attività professionali per il cui svolgimento è necessaria l’iscrizione in appositi albi. Ai dipendenti è vietato assumere cariche o operare attivamente in società con fini di lucro (es. cariche nei Consigli di Amministrazione o nei Collegi Sindacali) comunque di qualsiasi attività che comporti l’iscrizione alla Camera di Commercio, fatto salvo quanto previsto dalla disciplina in materia di part time, tranne che si tratti di cariche in società o enti per le quali la nomina è riservata allo Stato. È vietato lavorare per soggetti, anche senza scopo di lucro, nei confronti dei quali il dipendente o il Servizio di appartenenza svolgono funzioni di controllo o vigilanza o comunque sussiste conflitto di interessi. Deroghe a questi divieti possono essere previste in caso di richiesta di un part-time almeno al 50%.
Come fare la domanda
I moduli di richiesta/comunicazione - compilati in ogni parte e completi di documentazione - dovranno sempre essere inoltrati, da parte del dirigente responsabile o del dipendente all'indirizzo:pers.incarichiesterni@policlinico.mo.it del Servizio Unico Amministrazione del Personale. Per le docenze ciascun dipendente dovrà presentare istanza al proprio responsabile e l'attività potrà essere svolta solo se quest'ultimo avrà accertato l'assenza del conflitto di interesse e la compatibilità organizzativa.

Informazioni
L'Ufficio Controlli e Incompatibilità del Servizio Unico amministrazione del Personale è a disposizione per eventuali chiarimenti sulla nuova disciplina. 
Eventuali quesiti o richieste di informazioni da parte dei dipendenti e dei responsabili potranno essere inoltrate a pers.incarichiesterni@policlinico.mo.it