1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Tutti insieme per la Sala Ibrida della Provincia di Modena. Entra nel vivo la campagna di raccolta fondi

Tutti insieme per la sala operatoria del futuro . Questo è lo slogan della campagna di raccolta fondi organizzata dall’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena con il supporto di ROCK NO WAR Onlus che ha preso avvio lo scorso lunedì 23 ottobre. L’obiettivo è rendere possibile la costruzione, all’Ospedale Civile di Baggiovara della Sala Ibrida della Provincia di Modena.

Stiamo parlando di una sala operatoria all’avanguardia, un grande spazio che contiene apparecchiature radiologiche tra le quali un angiografo di grande potenza. In questo unico ambiente gli specialisti potranno effettuare una diagnosi immediata e contemporaneamente, senza spostare il paziente, agire in modo più rapido preciso e sicuro.

La Sala Ibrida sarà collocata all’Ospedale Civile di Baggiovara al 3 piano del corpo 9, in un’area attigua al Blocco Operatorio di circa 300mq complessivi dei quali 75mq per la sala operatoria e i rimanenti occupati dai locali di supporto e sala di controllo dell'angiografo.

 

Le iniziative natalizie di sostegno della campagna

Foto della serata

Grande successo martedì 12 dicembre, per la cena di solidarietà organizzata da Il CLUB LA MERIDIANA di Casinalbo allo scopo di raccogliere fondi a favore dell’acquisto dell’angiografo, il cuore tecnologico della Sala Ibrida che verrà realizzata all’Ospedale Civile di Baggiovara. Sono stati, infatti, circa 150 i partecipanti all’evento, organizzato da ALMAD (Associazione per la Lotta alle Malattie dell'Apparato Digerente) che è stato condotto da dal popolare Andrea Barbi.
All’evento hanno partecipato medici, infermieri, personale tecnico e amministrativo dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria e privati cittadini che hanno voluto sostenere la campagna di raccolta fondi per l’angiografo.
La cena è stata anche l’occasione per presentare in anteprima le calamite della Campagna offerte da Giovanna Gorzanelli, titolare della Margen SPA. Si tratta delle tipiche calamite da attaccare, ad esempio, al frigorifero, per ricordo. Chi desidera avere questa calamita o regalarla a qualcuno – contribuendo così alla raccolta fondi per la sala operatoria del futuro – può prenotarla, scrivendo a comunicazione @policlinico.mo.it.
Nella foto Barbara Mullineris (chirurgo presso Chirurgia Generale d’Urgenza e Nuove Tecnologie Baggiovara Ospedale Civile di Baggiovara) Giovanna Gorzanelli della ditta Margen, Maurizia Gherardi (Responsabile Comunicazione e Informazione dell’AOU di Modena), Andrea Barbi, Vania Franceschelli (Consulente finanziario Private del gruppo Alianz Bank), Micaela Piccoli (Direttore Chirurgia Generale d’Urgenza e Nuove Tecnologie Ospedale Civile di Baggiovara) mostrano le calamite della campagna.

 
 
Un camion di agrumi dalla Calabria

Il 16 -17 dicembre dalle ore 10 alle ore 19,30 in PIAZZA GRANDE i cittadini hanno apprezzato lo  stand composto da medici ed infermieri dell'Ospedale Civile di Baggiovara dove hanno ricevuto informazioni sulla Campagna di Raccolta fondi e hanno potuto donare, ricevendo in cambio sacchetti di arance e mandarini. L'iniziativa è stata resa possibile grazia ad Animo Calabria Onlus che nasce oltre 15 anni fa a Corigliamo Calabro in provincia di Cosenza. Promuove iniziative sociale e sanitarie e solidaristiche a favore di enti sanitari pubblici e privati.

 
 
Ensemble Mandolinistico Estense

Il 21 dicembre, infine, l’Ensemble Mandolinistico Estense, si è esibito in un concerto natalizio, a partire dalle ore 16.00 nella hall dell'Ospedale Civile di Baggiovara. Ecco le parole del Presidente dell'Associazione, Roberto PalumboL'Ensemble Mandolinistico Estense è lieto di partecipare al Concerto di Natale del 21 dicembre 2017, manifestazione ideata per promuovere la realizzazione della Sala Ibrida. Nella speranza di riuscire a creare un momento di conforto per i pazienti ed i dipendenti del vostro Ospedale, faremo di tutto per emozionare proponendovi le più belle melodie natalizie e alcune indimenticabili canzoni classiche napoletane” .L’Ensemble Mandolinistico Estense nasce a Modena nel 1997 nell’intento di riproporre l’importante tradizione della musica degli strumenti “a plettro” ed “a pizzico”, viva in questa città durante tutto il Novecento, grazie soprattutto al contributo di musicisti quali Romolo Ferrari e Primo Silvestri.

 

La campagna di raccolta fondi per l’acquisto dell’angiografo

La campagna di raccolta fondi per l’acquisto dell’angiografo
Chiunque voglia e possa contribuire alla raccolta fondi può effettuare il proprio versamento tramite bonifico bancario sul conto corrente “Rock NO WAR ONLUS – SALA IBRIDA” IBAN IT 62 O 03395 66780 CC0020011937Banca Interprovinciale – filiale di Formigine (in causale indicare: EROGAZIONE LIBERALE + nome/cognome indirizzo e C.F.) oppure Tramite PayPal con destinatario pagamenti@rocknowar.it (nel messaggio aggiuntivo indicare: EROGAZIONE LIBERALE + nome/cognome indirizzo e C.F.).

Grazie a ROCK NO WAR che usufruisce dei vantaggi fiscali delle ONLUS, sarà possibile recuperare parzialmente quanto donato in base alla normativa vigente. Tutti i dettagli sono disponibili sul sito web www.salaibridamodena.it e sul sito di ROCK NO WAR.