1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Elisoccorso notturno anche al Policlinico di Modena

L'ENAC ha autorizzato anche l'eli-uperficie di via del Pozzo un anno dopo quella di Baggiovara

 
L'elisuperficie
L'elisuperficie

Dal 29 dicembre scorso l’Ente Nazionale Aviazione Civile (ENAC) ha autorizzato anche il Policlinico di Modena ad accogliere il volo notturno degli elicotteri di soccorso. In questo modo entrambi gli ospedali dell’Azienda Ospedaliero–Universitaria di Modena (Baggiovara è autorizzata dal dicembre del 2016) contribuiscono al potenziamento della rete regionale di elisoccorso che, per la nostra provincia, al momento comprende anche Pavullo e Palagano e che presto potrà utilizzare anche Montese.

Rispetto all’elisuperficie dell’Ospedale Civile, quella del Policlinico ha avuto bisogno di un intervento più sostanzioso di adeguamento per la caratteristica di ospedale cittadino dello stabilimento di via del Pozzo, circondato da abitazioni e immerso in quello che è tuttora uno dei parchi più rigogliosi della città.

Per questo motivo è stato necessario tagliare 4 alberi e abbassare l’altezza di quelli che si trovano sul percorso di discesa dell’elicottero. Gli alberi tagliati sono stati sostituiti da altri impiantati in altri punti del giardino. E’ stato poi necessario inserire alcune luci fisse su 7 antenne e sullo spigolo di una casa che si trovano sul “sentiero di atterraggio” dell’elicottero. Addirittura tre luci sono state posizionate su una gru in un cantiere di via Vaciglio, all’apparenza lontano dal Policlinico ma che risultava un potenziale ostacolo. Infine, la pista è stata dotata di nuovi indicatori luminosi di planata che indicano al pilota eventuali scostamenti dalla giusta traiettoria.

Quando l’elicottero deve atterrare, il pilota invia un impulso radio che accende le luci della pista e spegne alcune luci dei parcheggi che altrimenti potrebbero disturbare la manovra.