1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Modena Smart life 2018: l’Azienda Ospedaliero – Universitaria partecipa alla terza edizione del festival digitale

Dal 28 al 30 settembre conferenze, workshop e dimostrazioni in luoghi strategici della città che diventa vetrina delle eccellenze tecnologiche e pratiche digitali più innovative

Modena Smart life 2018: l’Azienda Ospedaliero – Universitaria partecipa alla terza edizione del festival digitale

L’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena partecipa alla III edizione di Smart Life, il festival della cultura digitale che si tiene a Modena dal 28 al 30 settembre 2018. La kermesse è organizzata dal Comune di Modena in collaborazione con l’Università di Modena e Reggio Emilia, la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e la Fondazione San Carlo, con il sostegno di Banca BPER e il contributo di Legacoop Estense e Hewlett Packard Enterprise. La nostra Azienda sarà protagonista di un evento suddiviso in due parti: un workshop a due voci a cura di Maurizia Gherardi, Direttore del Servizio Comunicazione e informazione che tratterà “Comunicare la Sanità che cambia:strumenti, metodi e buone pratiche dell'AOU” e da Gabriele Sorrentino, giornalista dell’Ufficio Stampa aziendale, che racconterà “Lanostra esperienza Facebook: dati, potenzialità e criticità. La seconda parte sarà costituita da una vera diretta Facebook sulla paginaistituzionale dell'AOU, trasmessa direttamente dalla sede della manifestazione. La diretta sarà condotta dalla giornalista Marcella Scapinelli che intervisterà come esperto il prof. Livio Presutti, Direttore dell’Otorinolaringoiatria del Policlinico, sul tema Prevenzione e Diagnosi precoce dei tumori del segmento Testa-Collo.
La decisione dell’Azienda di potenziare la propria presenza sui canali social – oltre a Facebook Twitter e, in prospettiva Instagram e LinkedIn – nasce dalla necessità di dotarsi di una nuova strategia di comunicazione in grado di potenziare la visibilità, in modo costante e strategico dellanuova Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena nel panorama regionale, nazionale e internazionale. L'obiettivo è rispondere alle esigenze di comunicazione in modo qualitativo e fidelizzante eraggiungere e potenziare un’utenza che spesso cerca in questi contesti le informazioni sanitarie. Un presidio qualificato può essere, di conseguenza, un utile strumento per combattere le Fake News in tema di salute, monitorare eventuali messaggi ingannevoli o fuorvianti diffusi su attività dell’Azienda, intervenire tempestivamente in caso si riceva una segnalazione via social network.
Basti pensare che nel 2016 Facebook, il social network più utilizzato nel nostro Paese, è stato utilizzato mensilmente da oltre 24 milioni italiani con una permanenza media giornaliera di oltre 14 ore (Audiweb powered by Nielsen, consultati il 16.08.2018).
Ed è stato proprio questo canale sul quale ci siamo concentrati maggiormente in quanto è sembrato, tra quelli esistenti, quello più consolidato e con le migliori potenzialità. La strategy ha previsto un mixtra immagini video, grafica, fotografia e selezione di contenuti testo secondo il linguaggio – semplice e immediato – diquesto social media

 
Un momento della diretta Facebook con la dottoressa Giusti
Un momento della diretta Facebook con la dottoressa Giusti

I risultati sono già visibili: i Like alla pagina istituzionale sono aumentati di 657 unità e la copertura dei post (cioè le visualizzazioni dei post nei diversi mesi) che è passata dalle 377.264 visualizzazioni maggio alle 539.604 di luglio. Il post più visto in questi mesi è quello del 14 luglio sul nuovo software acquisito dall’Ospedale Civile di Baggiovara che, grazie anche a un video di grande impatto, ha raggiunto 76.854 utenti Facebook, ottenendo 21.807 visualizzazioni e 2.769 reazioni. Un risultato notevole, considerando che si tratta di copertura organica e non a pagamento.
Uno degli elementi fondamentale di questo potenziamentoè la rubrica l’Esperto Risponde. Si tratta di una serie di dirette Facebook (Facebook Live) chehanno lo scopo di diffondere temi di interesse medico, per aumentare l’informazione, la conoscenza e la partecipazione. Chi si collega può fare domande in tempo reale all'esperto dfi turno , scrivere commenti e d aggiungere delle reactions.Le dirette Facebbok, quindi, sono uno strumento molto immediato di interazione tra l’Azienda e i cittadini collegati a Facebook. Sino a oggi, L’Esperto Risponde ha visto realizzata una diretta sul tema della pelle e del sole, con la dermatologa Francesca Giusti (12 luglio) e una su come aiutare le persone anziane durante le calde estati modenesi, con il geriatra Marco Bertolotti (17 luglio). Il primo, ha realizzato 835 visualizzazioni, con 21 commenti e 4 condivisioni il secondo 868 visualizzazioni con 11 commenti e 10 condivisioni.
Questa esperienza è sembrata all’Azienda una importante declinazione sanitaria del tema dell’edizione 2018: “Data Human: Il valore strategico, sociale ed economico del dato digitale”. In sanità, infatti, i dati non sono semplicemente numeri, ma sono rappresentazioni della vita umana e della sua fragilità. Per questo motivo è utile potenziare strumenti informatici che possano favorire l’inclusione di tutti i cittadini e il loro corretto utilizzo delle strutture sanitarie.