1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Volti nuovi e molti saluti all’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena

Nuovi Direttori di Struttura Comlessa. Importanti novità anche sul fronte dei dipartimenti

Il Direttore Generale, Ivan Trenti
Il Direttore Generale, Ivan Trenti

L’ultimo scorcio del 2018 porta molte novità ai vertici di alcune importanti strutture della nostra Azienda. Sono molti, infatti, i Primari che hanno deciso di lasciare il servizio, anche per raggiunti limiti di età. Tra i Direttori di Struttura Complessa e di Dipartimento che il 1° novembre cessano il rapporto con l’AOU vi sono il dottor Marco Barozzi (Medicina d’Urgenza e Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile), il prof. Giampaolo Bianchi (Urologia), il prof. Fabrizio Ferrari (Neonatologia e Dipartimento Materno Infantile), il prof. Paolo Frigio Nichelli (Neurologia e Dipartimento di Neuroscienze). Come è noto, il 1° giugno era cessato il prof. Maurizio Ponz De Leon (Medicina 1° del Policlinico e ad interim Direttore della Medicina a Indirizzo metabolico nutrizionale dell’Ospedale Civile).

La Direzione aziendale, insieme all’Ateneo, desidera esprimere il proprio profondo ringraziamento a tutti i professionisti uscenti per il lavoro fatto in tutti questi anni a beneficio della collettività. L'Azienda, di concerto con UNIMORE, ha già operato le scelte conseguenti e le migliori soluzioni organizzative.

 

Dipartimenti

Per la Direzione del Dipartimento Materno Infantile è stato individuatoil prof. Lorenzo Iughetti (Pediatria), mentre il dottor Pierluca Ceccarelli è confermato quale vice-direttore. Sono state aggregate le funzioni di neuroscienze e quelle delle chirurgie della testa e del collo in un nuovo Dipartimento, denominato Neuroscienze e Testa Collo, e affidato alla Direzione del prof. Livio Presutti (Otorinolaringoiatria) con vice-direttore il dott. Stefano Cavazza (Medicina Riabilitativa). Infine, è stato costituito un nuovo Dipartimento Apparato Locomotore, diretto dal dott. Roberto Adani (Chirurgia della Mano) con il prof. Fabio Catani (Ortopedia e Traumatologia del Policlinico) come vice-direttore. Sempre con decorrenza 1° novembre è stato soppresso il Dipartimento Chirurgie Specialistiche.

Strutture Complesse

Dal 1° novembre sono stati attribuiti i seguenti incarichi

Geminiano Bandiera
Geminiano Bandiera

Il dottor Geminiano Bandiera, nelle more della procedura di selezione in corso, ha assunto pro tempore la guida di Medicina d’Urgenza e Pronto Soccorso. Il dott. Bandiera si è laureato nel nostro ateneo, dove si è specializzato Anestesia e Rianimazione. Dal maggio 2012 è Responsabile della Struttura Semplice Pronto Soccorso dell’Ospedale di Baggiovara. Sin da bambino ha sempre voluto fare il medico di emergenza e si è sempre occupato di questa particolare branca della medicina, sia nei Pronto Soccorso sia sul territorio, tanto da essere abilitato al Soccorso Alpino, all’Elisoccorso ed all’uso del verricello nel soccorso. Vanta esperienze lavorative presso la Centrale Operativa di Modena Soccorso ed è abilitato all’Emergenza Sanitaria Territoriale. Si è sempre occupato di tutti gli aspetti dell’emergenza dal territorio all’ospedale. È molto impegnato nella formazione del personale addetto all’emergenza. Tra gli altri, ha diretto il corso AMLS (Advanced Medical Life Support) della NAEMT (National american medical emergency technician) e da vent’anni è istruttore abilitato Advanced Trauma Life Support, cioè “supporto vitale avanzato nel traumatizzato”.

 
Alberto Berardi
Alberto Berardi

Il prof. Alberto Berardi è incaricato della Direzione della Neonatologia. Nato a Tivoli (Roma) il 22-09-1956, Berardi, si è laureato in Medicina e Chirurgia con il massimo dei voti (nel 1983) all’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Sempre nel nostro ateneo si è specializzato in Pediatria (1987). A Parma, invece, si è specializzato in Allergologia. L’attività scientifica si è rivolta principalmente allo studio delle infezioni neonatali (particolarmente quelle batteriche), coordinando diversi progetti di ricerca che hanno prodotto raccomandazioni sulla prevenzione dell’infezione precoce da Streptococco di gruppo B e hanno permesso di ridurre l’incidenza dell’infezione in Italia a valori inferiori a molti paesi occidentali. Di recente è stato invitato dai colleghi inglesi a partecipare ad un network europeo di sorveglianza e caratterizzazione delle infezioni invasive da Streptococco di gruppo B che prevede finanziamenti dedicati.

 
Stefano Meletti
Stefano Meletti

Al prof. Stefano Meletti è stata attribuita la Direzione della Neurologia. Bolognese, classe 1969, il prof. Meletti si è laureato all’Alma Mater, dove si è specializzato in Neurologia. Dal 2007 è approdato a Modena dove ha approfondito soprattutto le diverse manifestazioni dell’epilessia. Dirige il Centro per le Epilessie dell’Ospedale Civile di Baggiovara, accreditato come centro medico avanzato dalla Lega Italiana Contro le Epilessie e centro HUB interaziendale per la Chirurgia dell’Epilessia. Dal 2016 è responsabile delle commissioni di studio per l’utilizzo di metodiche di imaging cerebrale avanzato della società italiana di neurofisiologia clinica (SINC) e della lega italiana contro l’epilessia (LICE). Negli ultimi 10 anni è stato relatore su invito in oltre 20 convegni internazionali in ambito di epilessia e neurofisiologia. Ha pubblicato 152 articoli scientifici su riviste internazionali, vari capitoli di libro ed altri articoli su riviste scientifiche nazionali.

 
Bernardo Maria Cesare Rocco
Bernardo Maria Cesare Rocco

Il prof. Bernardo Maria Cesare Rocco è il nuovo direttore dell'Urologia. Milanese, ma di mamma Emiliana, il prof. Rocco si è laureato in medicina e chirurgia nel capoluogo lombardo nel 1998. Nel 2001 è entrato  a far parte del team urologico dell'Istituto Europeo di Oncologia e nel 2003 si è specializzato in Urologia all’Università degli Studi di Milano. Nel 2005 ha iniziato l’esperienza di chirurgia mini-invasiva e nel 2008-2009 ha lavorato presso il Florida Hospital di Celebration, Orlando (Usa) dove ha effettuato più di 100 prostatectomie robotiche sotto la diretta supervisione di Vipul R Patel, maggior esperto mondiale di chirurgia robotica della prostata. Nello stesso anno è stato nominato direttore della Scuola di chirurgia robotica dell'Istituto Europeo di Oncologia. Dal 2011 è docente della Scuola di Specializzazione in Urologia dell'Università degli Studi di Milano e docente del corso di chirurgia robotica oncologica presso il congresso della Società Americana di Urologia. È membro del board della Società Europea di chirurgia robotica (Erus) e dell’ufficio educazionale della società italiana di urologia (SIU). Nel 2016 è entrato a far parte del team della clinica urologica di Modena diretta dal prof Giampaolo Bianchi (in qualità di Professore associato di UNIMORE) con il quale ha collaborato su temi di grande interesse come la chirurgia di precisione del tumore della prostata. Dall’ottobre 2018 è Professore ordinario di UNIMORE. 

 

Incarichi dal 1 settembre 2018

Stefano Vallone
Stefano Vallone

Il dottor Stefano Vallone ha assunto la guida della Neuroradiologia che già deteneva pro tempore, dopo il pensionamento del dottor Paolo Carpeggiani. Bolognese, classe 1962, Il dottor Vallone si è specializzato in Neurologia a Bologna nel 1991 e in Radiologia a Modena nel 1999. Nel 1997 ha beneficiato di un anno di formazione in neuroradiologia interventistica a Parigi, Ospedale Pitie-Salpetriere e dal 1998 ha iniziato l’attività interventistica al Policlinico di Modena, poi all’Ospedale Civile di Baggiovara. Le sue principali aree di interesse sono il trattamento di malformazioni vascolari cerebrali e spinali, stenosi e occlusioni vascolari cerebrali in ictus per via endovascolare. È esperto nel trattamento di crolli vertebrali osteoporotici, ernie discali con tecniche percutanee mini-invasive.

 

Incarichi dal 16 luglio

Giovanni Battista Ceccherelli
Giovanni Battista Ceccherelli

Il dottor. Giovanni Battista Ceccherelli è il Direttore del Servizio Immuno-trasfusionale. Si è laureato nel nostro Ateneo nel 1981 con la votazione di 110/110 e lode con una tesi di ematologia sperimentale. Si è specializzato specializzato in Ematologia Clinica e di Laboratorio nel 1984 con la votazione di 60/60 con lode. Medico frequentatore al reparto di Ematologia del Policlinico di Modena fino al 1986. In tale anno ha vinto il concorso per l’ ammissione al Dottorato di Ricerca in Ematologia Sperimentale presso l’Università degli Studi di Modena. Nel giugno 1989, a seguito di pubblico concorso, è stato assunto presso l’ azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico di Modena con la qualifica di “Assistente di Immunoematologia e Trasfusionale” presso il Servizio di Medicina Trasfusionale del Policlinico di Modena. Dal 2003 ha acquisito la posizione aziendale di responsabile di modulo professionale per la Criopreservazione di Cellule Staminali e la Banca del Sangue del Cordone Ombelicale. Dal 01/01/2015 al 15/07/2018 ha svolto la funzione di Direttore pro tempore del Sevizio Immunotrasfusionale della A.O.U. di Modena. Dal 16/07/2018, a seguito di pubblico concorso, svolge la funzione di Direttore del medesimo Servizio Immuno-trasfusionale

 

Incarichi dal 1 giugno

Antonello Pietrangelo
Antonello Pietrangelo

Il prof. Antonello Pietrangelo, Direttore della Medicina 2 dal 2009 ha assunto ad interim la guida della Medicina 1. Abruzzese di nascita e modenese di adozione, classe 1956, Antonello Pietrangelo si è laureato in Medicina e chirurgia all'Università di Modena e Reggio Emilia nel 1981, dove ha conseguito anche la specializzazione in Gastroenterologia (1985) ed il Dottorato di Ricerca in Epatologia (1989). Dopo un periodo di perfezionamento negli USA (1989-1993), dal 2003 è professore Ordinario di Medicina Interna. Tra i suoi principali argomenti di ricerca spicca lo studio delle basi genetiche, patogenesi molecolare, diagnosi e terapia delle malattie del fegato e delle malattie ereditarie del metabolismo del ferro.

 
Luca Roncucci
Luca Roncucci

Il prof. Luca Roncucci ha assunto pro tempore la guida della e Medicina a Indirizzo metabolico nutrizionale. Nato a Fusignano (RA) il 7 marzo 1958, il prof. Roncucci si è Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Modena nel 1984, dove ha conseguito il diploma di specializzazione in Medicina Interna nel 1989. È stato ricercatore presso l'Ontario Cancer Institute di Toronto, Canada, nel 1990, con borsa di studio bandita dal Consiglio Nazionale delle Ricerche. Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Patologia Umana nel 1995. È professore associato di Medicina Interna dal 01/09/2001 presso l’Università di Modena e Reggio Emilia. L’attività di ricerca scientifica è rivolta agli aspetti metabolici, citoproliferativi, epidemiologici, genetici e preventivi delle neoplasie e delle lesioni precancerose colorettali, in particolare delle forme familiari. Gestisce il Centro di Prevenzione delle Neoplasie Colorettali Ereditarie dell’AOU di Modena, nell’ambito del progetto regionale Malattie Rare.

 
Luigi Chiarini
Luigi Chiarini

Il prof. Luigi Chiarini dirige Struttura Complessa della Chirurgia Cranio Maxillo Facciale. Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1980, il prof. Chiarini è Specialista in Odontostomatologia (1983) e in  Chirurgia  Maxillo-facciale  (1990).  Dal 2005 è Direttore della  Scuola  di  Specializzazione  in  Neurochirurgia
della  Facoltà  di  Medicina  e  Chirurgia  del nostro Ateneo (dal 2005) e Consigliere Nazionale del
la  Società  italiana di  Chirurgia  Maxillo-Facciale (dal 2007). Dal 2009 dirigeva la Struttura Semplice Dipartimentale di Chirurgia Cranio-Maxillo-Facciale. La formazione scientifica-culturale del Prof. Chiarini ha abbracciato tutti i campi della Chirurgia  Maxillo-Facciale.  Numerose  le frequenze formative e di ricerca presso le migliore scuole chirurgiche a valenza internazionale (Colonia, Strasburgo, Città del Messico, Barcellona, Zurigo, Milano) in cui ha perfezionato la patologia dismorfica, malformativa, traumatologica, oncologica e microchirurgico-ricostruttiva del distretto oro-cervico-facciale. Non di meno, ha contribuito a sviluppare le moderne tecniche implantologiche e di chirurgia preprotesica per il trattamento delle atrofie severe dei mascellari e, ancora, si cimenta da anni con successo nella chirurgia cranio-facciale, in collaborazione con i colleghi  Neurochirurghi. 

 

Incarichi dal 1 gennaio 2018

Questi nomi vanno a completare il riassetto di alcune strutture di complesse dell’Azienda, iniziato il 1° gennaio scorso con la nomina del prof. Fabrizio Di Benedetto alla guida della Chirurgia Oncologica Epato-bilio-pancreatica e Chirurgia dei Trapianti di fegato e della prof.ssa Roberta Gelmini a quella della Chirurgia Generale d’Urgenza e Oncologica.

Fabrizio Di Benedetto
Fabrizio Di Benedetto
Roberta Gelmini
Roberta Gelmini