1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

La famiglia pavironica e la Sala Ibrida

A carnevale ogni scherzo vale, meglio se per ricordare una bella iniziativa

La Famiglia Pavironica
La Famiglia Pavironica

A carnevale, si sa, ogni scherzo vale. Per questo motivo una delle tradizioni più amate dai modenesi è il tradizionale sproloquio del giovedì grasso. Dal balcone del Palazzo Comunale, la Famiglia Pavironica - Sandrone, Sgorghìguelo e la Pulonia - raccontano l'evoluzione della città con un dialogo in dialetto dove prendono bonariamente in giro istituzioni ed eventi cittadini.
Quest'anno, nello Sproloquio di giovedì 28 febbraio scorso, c'è stato spazio anche per la campagna Tutti Insieme per la Sala Ibrida, della quale Sandrone, Pulonia e Sgorghìguelo sono stati tra i testimonial.
Di seguito lo scambio di battute, ironiche ma che danno bene l'idea di quanto questa campagna sia entrata nel cuore dei modenesi.

Pulonia: Eh,quanti fótti per un po’ ed mèl ed tèsta, a-s vad vèh che vuèter amm a-n sî ménga abituè a supurter i mèl come nuètri dann! E po’ che problema gh’è-t? Adèsa a Mòdna a gh’avàm la “sala ibrida” ch’l’a-s cura tótt i mèl, anch s’a t’ho da dir ch’a n-n ho ancàrra capî bèin c’sa sia ‘sta sèla ibrida? Tè Sandroun, è-t capî quèl?
Sandrone: Ma sicura ch’a-i-ho capî, i n’han descórs per sê més. L’è ‘na sèla operatoria dove, in dal stàss mumeint, i- t pólen fèr i raż, la TAC, l’appendicite acuta, al menisco in dal żnòc e cavèret un’óngia incarnida. Pèinsa che, per cumprèrla, i sold all’ospedel ed Bazvèra a gh’i-avàm dê nuèter Mudnés. A-s sàm impî el cà ed calamétt da zinch euro l’ónna ma al risultèt a l’avàm vést. Sèt Pulonia che mè ‘sta sèla ibrida a- n vadd l’ora ed pruvèrla! E tè?
Pulonia: Mè a stagh bèin l’istàss e a spér d’a-n n’avéren mai bisàgn; comunque méi ch’l’a gh sia, a-n se sa mai! Speràm ch’l a sérva anch al pronto soccorso...


E la sua traduzione
Pulonia: Eh quanti problemi per un po' di mal di testa! Si vede che voi altri uomini non siete abituati a sopportare il male come noi donne. E poi che problema c'è?  Adesso a Modena abbiamo lòa Sala Ibrida che ci cura tutti i mali, anche se ho da dire che non ho capito ancora bene cosa sia questa Sala Ibrida? Tu Sandrone, hai capito qualcosa?
Sandrone: Ma sdicuro che ho capito, ne hanno parlato per sei mesi! E' una sala operatoria dove, nello stesso momento, possono fare le lastre, la TAC, l'appendicite acuta, il menisco nel ginocchio e togliere un'unghia incarnita. Pensa che, per comprarla, i soldi allì'Ospedale di Baggiovara lia bbiamo dati noi Modenesei. Ci siamo riempiti di calamite da cinque euro l'una ma il risultato lo abbiamo visto. Sai Pulonia, che questa Sala Ibrida non vedo l'ora di provarla? E tu?
Pulonia: Io sto bene lo stesso e spero di non averne mai bisogno. Comunque meglio che ci sia, non si sa mai! Speriamo che serva al pronto soccorso, o per le urgenze...