1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

La Neuroradiologia intitolata a Luciano Mavilla

Scomparso nel 2008 è stato tra i fondatori della Neuroradiologia italiana

La sciopertura della targa

L’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena ha deciso di intitolare la Neuroradiologia dell’Ospedale Civile di Baggiovara a Luciano Mavilla, direttore del reparto dal 1993 al 2005, tragicamente scomparso undici anni fa, il 23 giugno del 2008. La richiesta di intitolazione, è stata accolta dalla Direzione generale a seguito della proposta unanime da parte del Collegio di Direzione. Luciano Mavilla comprese con grande anticipo l’importanza dell’approccio multidisciplinare alle discipline del distretto testa-collo. Il suo sogno era integrare le discipline di Neurologia, Neuroradiologia, Neurochirurgia, Otorino, Oculistica, Chirurgia Maxillo Facciale, Odontoiatria e Medicina riabilitativa. Questa integrazione è oggi realtà nel Dipartimento di Neuroscienze Testa-Collo, diretto dal prof. Livio Presutti.

La cerimonia si è svolta il 21 giugno, a partire dalle ore 15,00 con un incontro nella Sala P. Vecchiati dell’Ospedale Civile dove si sono ritrovati professionisti, amici e famigliari del dottor Mavilla, tutti uniti nel ricordo di un grande medico. Sono intervenuti il dottor Ivan Trenti, Direttore generale dell’AOU di Modena, il dottor Paolo Carpeggiani, direttore della Neuroradiologia dopo la scomparsa del dottor Mavilla, il dottor Stefano Vallone, attuale direttore della Neuroradiologia e il prof. Livio Presutti, Direttore del Dipartimento di Neuroscienze e Testa-Collo. A seguire, nella sala di aspetto della Neuroradiologia è stata scoperta la targa commemorativa, istallata a fianco di un ritratto del dottor Mavilla, realizzato nel 2013 dal pittore ravarinese Franco Bulfarini e donato all’Ospedale Civile. Alle 16,00, nella chiesa dell’Ospedale Civile si è svolta una messa in suffragio.

Luciano Mavilla (1952-2008) è stato direttore della Neuroradiologia dal 22 settembre 1993 al giorno della sua tragica scomparsa. Come direttore, traghettò il reparto durante il trasferimento all’Ospedale Civile (1° gennaio 2006). Originario di Bagnara Calabra, Mavilla si era laureato a Bologna nel 1977. Dopo aver prestato servizio all’ospedale Bellaria, la sua carriera si era ben presto legata a Modena. Al Policlinico era giunto come aiuto del dottor Claudio Trevisan quando nel 1987, a seguito della donazione da parte di Enzo Ferrari della prima Risonanza Magnetica pubblica in Italia, sorse la Neuroradiologia. Nel 1992-1993 subentrò nella direzione al dottor Trevisan, che era stato nominato direttore della Neuroradiologia del Bellaria a Bologna. Successivamente assunse anche la direzione del Dipartimento di Neuroscienze. Il 3 marzo 2004, sotto la direzione di Mavilla, vennero inaugurate le nuove dotazioni della diagnostica per immagine che permise un importante aggiornamento dell’offerta diagnostica della struttura destinata poi a un ulteriore potenziamento col trasferimento a Baggiovara. Luciano Mavilla fu uomo molto attento alla formazione dei giovani medici e si può considerare uno dei capi scuola della Neuroradiologia a livello nazionale .

Nel giugno del 2016, l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia (UNIMORE) e Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena hanno dedicato, al Policlinico, un’aula didattica a Luciano Mavilla . L’aula si trova al primo piano, ingresso 3 e ospita attrezzatura per la didattica e le esercitazioni della Scuola di Specializzazione in Otorinolaringoiatria , Odontoiatria e Chirurgia Plastica e Ricostruttiva. Tra queste vi sono microscopi, un simulatore per gli interventi alla laringe, ferri chirurgici e tutto l’occorrente per acquisire manualità nell’atto operatorio.

L’intitolazione del reparto di Neuroradiologia è l’ultima tappa del percorso con cui l’Azienda Ospedaliero – Universitaria, in accordo con l’Ateneo, vuole celebrare la figura di questo grande professionista, esempio per le prossime generazioni di medici.