1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Dalle corsie alle gallerie d’arte: la storia di Giuseppe Simone

Infermiere della Chirurgia Generale, d'Urgenza e Nuopve Tecnologie dell'Ospedale Civile

Giuseppe Simone
Giuseppe Simone

Giuseppe Simone, pittore autodidatta nasce a Messina nel 1968. Dopo la scuola per tecnico elettrico ed elettronico prosegue gli studi diventando infermiere, professione a cui è molto legato umanamente. Non frequenta accademie o corsi di pittura ma da sempre avverte una particolare attrazione per l'arte in genere ed in particolare per la pittura.  Dopo aver eseguito diverse opere olio su tela in gioventù, si trasferisce a Modena per lavoro nel 1996. Nella nostra città ha cominciato a lavorare come infermiere in Chirurgia d’Urgenza, prima all’Ospedale Civile Sant’Agostino, sino al trasferimento del reparto, nel 2005, del reparto al Nuovo Ospedale Civile di Baggiovara. Abbiamo incontrato Giuseppe e gli abbiamo chiesto di raccontarci la sua passione.

Giuseppe, dal 1998 al 2018 hai smesso di dipingere. Come mai?
Avevo smesso di dipingere per mancanza di tempo ma soprattutto d'ispirazione.

Nel 2018, finalmente riprendi a dipingere. Che sensazione è stata?
La mia pittura è fatta di momenti, sensazioni, emozioni. Quando ho scoperto i colori acrilici, dopo tanti anni di inattività è stato per me una rivelazione perché mi ha permesso di lavorare in modo istintivo, come piace a me.

Quando dipingi?
Soprattutto nelle ore notturne nei miei riposi, quando la fantasia e l'ispirazione mi travolgono abbinando un sottofondo musicale che mi rilassa.

Cosa ami dipingere?
Io amo ricercare e raffigurare l’armonia fra uomo e natura, attraverso il paesaggio spontaneo o il paesaggio antropico dove la natura viene modificata dall’azione dell’uomo, come se volesse educarla attraverso una razionalità geometrica. Per questo ritraggo i campi coltivati e squadrati, le strade per vivere insieme e accorciare le distanze, gli animali all’interno delle case e ormai parte di esse. La poesia dei colori si rivolge spesso anche alla natura primigenia, che si manifesta nel paesaggio incontaminato, visto nell’intricato groviglio della vegetazione sia essa di rovi o di pinete spontanee. Amo tutte le componenti dei paesaggio, comprese le nebbie stagnanti che avvolgono le cose, anche quelle composte per la mano dell’uomo, la rugiada mattutina o i tramonti preludio della notte.

Hai già esposto, a Modena? Hai in programma altre esposizioni?
Si ho iniziato lo scorso 2018 ad esporre per due associazioni - Artisti della Redecocca.  "Art Gallery Redecocca" a Modena e per il Gruppo pittori Jacopo Cavedoni -Galleria d'arte a Sassuolo. Partecipo assiduamente alle collettive e rimando l'appuntamento per la mia prossima personale in Maggio del 2020, nel frattempo vi invito a seguirmi sui social Facebook - "Le mie opere by Giuseppe Simone" e su Instagram "giuseppesimone3".

 
 
 
Alcune delle opere di GiuseppeAlcune delle opere di Giuseppe