1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Assicurare ai cittadini una veloce ed efficace risposta in caso di emergenza urgenza

La rete provinciale dell'emergenza urgenza ha l'obiettivo di  assicurare  in tempi rapidi ed efficaci l'assistenza sanitaria in relazione alla complessità assistenziale e alla criticità del  paziente.

Fanno parte della rete:
- I Pronto Soccorsi, che si trovano negli ospedali della Provincia
- I Punti di primo intervento, presenti in alcune strutture sanitarie della Provincia
- La Centrale Operativa 118

118


Il 118 è un servizio pubblico e gratuito di pronto intervento sanitario, attivo 24 ore su 24, coordinato da una centrale operativa che gestisce tutte le chiamate per necessità urgenti e di emergenza sanitaria, inviando personale e mezzi adeguati alle specifiche situazioni di bisogno. Alla Centrale Operativa 118 devono rivolgersi tutti i cittadini che ritengono di trovarsi in presenza di un problema, insorto improvvisamente, che necessiti di un intervento sanitario di urgenza, con eventuale trasporto presso un presidio ospedaliero.  
Durante la telefonata è necessario rispondere con precisione
alle domande dell'operatore. In caso di incidente stradale, ad esempio, occorre riferire come è accaduto e il numero di persone coinvolte, informando, se possibile, sulle condizioni degli infortunati. Può succedere che, in attesa dell'arrivo dell'ambulanza, l'operatore del 118 mantenga il contatto telefonico per chiedere maggiori informazioni sull'accaduto e guidare gli eventuali interventi di chi si trova sul posto. Non riagganciare il telefono fino a quando non sarà l'operatore a dirlo.

Per approfondire 
 
L’attività della Centrale Operativa non è in alcun modo sostitutiva di quella svolta dai medici di Medicina Generale e/o di Guardia Medica.

Pronto Soccorso


Il Pronto Soccorso è il servizio dedicato alle urgenze e alle emergenze sanitarie al quale il cittadino può accedere sia tramite in ambulanza sia direttamente. Il cittadino che si rivolge al Pronto Soccorso viene valutato da personale che utilizza una metodologia denominata "TRIAGE" per stabilire l’urgenza con cui dovrà accedere alle cure, ma non è il criterio per definire l’eventuale pagamento del ticket.
Il Pronto Soccorso è un servizio per i cittadini, è importante utilizzare questo servizio in maniera appropriata per garantire percorsi rapidi per chi ha problemi davvero urgenti e non per affrontare e approfondire aspetti clinici non urgenti o cronici.

L’urgenza è espressa mediante un codice colore

ROSSO
Paziente molto critico; priorità massima; paziente con cedimento di uno dei tre parametri vitali (circolo, respiro, coscienza); accesso immediato alle cure.
GIALLO
Paziente in potenziale pericolo di vita, cioè con potenziale cedimento di uno dei tre parametri vitali; priorità alta.
VERDE
Paziente che necessita di una prestazione medica che può essere differibile, senza compromissione delle funzioni vitali; priorità bassa.
BIANCO
Paziente non urgente in quanto non vi è interessamento delle funzioni vitali, non è presente, al momento, alcuna sintomatologia critica o a rischio di aggravamento o di insorgenza di danni irreversibili; la patologia è caratterizzata da sintomi minori o è presente da qualche giorno o è cronica.

TICKET

Dal 1° maggio 2011 la Regione Emilia-Romagna ha ridefinito i criteri di esenzione e di compartecipazione alla spesa (ticket) per le prestazioni erogate in Pronto soccorso. Le nuove regole sono state adottate per favorire un uso appropriato di queste strutture, garantendo con certezza, in modo omogeneo e trasparente in tutto il territorio regionale, l’esenzione dal ticket per tutte le prestazioni e i servizi che effettivamente devono essere erogati in Pronto soccorso, ferme restando le esenzioni previste dalla normativa vigente.

Per approfondire