1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Policlinico di Modena
Emergenza COVID19
Contenuto della pagina

Qualità e accreditamento

  • Equità

    Principio guida secondo il quale una società “giusta ed equa” rispetta le differenze tra le persone, come ad esempio l’età, il sesso, il paese d’origine o il colore della pelle e non pregiudica la possibilità per tutti i cittadini di avere le stesse opportunità e ricevere le medesime prestazioni sanitarie e socio-sanitarie. Per rispettare questo principio vanno sviluppati strategie e strumenti innovativi che, a parità di bisogno, favoriscono un uguale accesso all’assistenza, un uguale trattamento nelle diverse fasi dei percorsi di presa in carico e una uguale qualità dell'assistenza.

  • Imparzialità

    Capacità di una organizzazione di operare in modo obiettivo e corretto. Una organizzazione è imparziale quando evita di favorire qualcuno a scapito di altri e garantisce a tutti i cittadini uguale diritto ad accedere ai servizi erogati.

  • Integrità

    Capacità di un'organizzazione di operare nell'interesse solo del cittadino e di nessun altro soggetto. La legge 190 del 2012 stabilisce che le Pubbliche Amministrazioni devono adottare misure per tutelare l'integrità e prevenire fenomeni di corruzione. Uno dei mezzi principali per tutelare l'integrità è la trasparenza.

  • Mission

    E' una breve dichiarazione che, a partire dalla vision (vedi vision), riassume i macro obiettivi e i principi guida di un'organizzazione. Spiega perché l'organizzazione è stata costituita, quale tipo di risposta vuole offrire ai suoi utenti e quali sono i principali valori verso cui si orienta. Elementi fondanti della mission dell'Azienda Ospedaliera Universitaria di Modena : raggiungere il più elevato livello di risposta alla domanda di salute, promuovere la qualità dell’offerta clinico-assistenziale, sostenere la ricerca e l’innovazione, assicurare la continuità assistenziale.

  • Partecipazione

    Nuovo modo di costruire le relazioni tra le istituzioni e la comunità, che consente ai cittadini, in forma singola o associata, di contribuire con la loro opinione alla programmazione istituzionale. È un processo strutturato di ascolto e confronto su temi ritenuti rilevanti. Ciò può realizzarsi solo se tutte le parti coinvolte dispongono di una informazione ampia, trasparente ed equa.

  • Sostenibilità

    Per un'azienda la sostenibilità si traduce nella necessità di generare costi e investimenti in modo bilanciato rispetto alla domanda a cui risponde e rispetto alle risorse di cui dispone, in modo da garantire la sua continuità nel futuro (la sostenibilità è quindi strettamente correlata alla "durabilità", cioè alla capacità di "durare nel tempo"). Fare scelte sostenibili significa garantire agli utenti futuri le stesse opportunità di cui godono quelli attuali. Il concetto può essere applicato in ambito ambientale, economico e sociale o anche in tutti gli ambiti insieme. Di solito viene utilizzato con la fattibilità "tecnica" per valutare diverse opzioni manageriali.

  • Trasparenza

    La capacità delle Pubbliche Amministrazioni, nelle forme e nei modi definiti dalle leggi, di mostrare in modo chiaro (trasparente) le proprie funzioni istituzionali e l'uso delle risorse pubbliche.
    La legge 190 del 2012 rafforza l'obbligo alla trasparenza e impone a ogni Pubblica Amministrazione di assicurare la pubblicazione sui propri siti istituzionali di informazioni e dati facilmente accessibili, completi, integri e comprensibili.

  • Vision

    Esprime i valori di fondo, gli orizzonti e l'immagine di insieme di ciò che un'organizzazione vuole essere e vuole rappresentare nel proprio contesto e per i propri utenti. La vision, di solito descritta con una frase o due, è alla base della definizione della mission (vedi mission), la orienta nel lungo periodo e in modo strutturale e strategico. Normalmente incorpora i valori che sono la motivazione alla base della nascita dell'azienda (ad es. profit o no profit). Senza una vision chiara, definita e coerente è difficile stabilire lo scopo dell’organizzazione.

  • Welfare

    Termine inglese che letteralmente significa “star bene”. Normalmente indica l'insieme delle politiche pubbliche dirette a migliorare le condizioni di vita dei cittadini. Comprende, quindi, qualsiasi iniziativa che ha lo scopo di garantire la sicurezza e il benessere dei cittadini dal punto di vista sociale, sanitario e lavorativo. Secondo lo storico Asa Briggs, gli obiettivi del welfare sono 3: assicurare un tenore di vita minimo a tutti i cittadini, durante tutto l'arco della vita; dare sicurezza a individui e famiglie in caso di eventi naturali o economici sfavorevoli; consentire a tutti di usufruire di servizi fondamentali come istruzione e sanità.