1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
 
Versione stampabile della pagina
Contenuto della pagina

Un ecografo dedicato all'Oncoematologia Pediatrica grazie alla Biblioteca del Gufo di Formigine

In memoria di Federico Neri

I donatori con i medici e le autorità
I donatori con i medici e le autorità

Un ecografo portatile di ultima generazione Samsung HS60 è stato acquistato dalla Biblioteca del Gufo di Formigine per l'Oncoematologia Pediatrica del Policlinico, a seguito di una raccolta fondi in memoria di Federico Neri, scomparso a undici anni per una leucemia. Il nuovo ecografo , portatile e carrellato, si aggiunge ai tre già presenti in Pediatria, sarà dedicato all'Oncoematologia Pediatrica e rimarrà sempre a disposizione dei medici del reparto, per effettuare ecografie addominali, cardiache anche al letto del paziente con il massimo rispetto delle norme di sterilità richieste da un reparto dove i pazienti sono immunodepressi.    La raccolta fondi, alimentata dalla passione di Luca ed Elena , genitori di Federico e anime della Biblioteca del Gufo , ha coinvolto testimonial di eccezione - scrittori, cantanti, grafici, sportivi - che hanno offerto un cimelio da mettere all'asta. Con loro centinaia di persone comuni e associazioni che hanno contribuito secondo le loro possibilità. Tutti hanno partecipato alla gara di solidarietà per acquistare l'ecografo. Insieme a loro Samsung che, tramite il distributore Best Medical, ha "donato" un sostanzioso sconto sul prezzo di listino dell'apparecchiatura.   

"Desidero esprimere il mio più sincero ringraziamento alla famiglia di Federico - ha esordito Ivan Trenti, Direttore Generale dell'AOU di Modena - per la generosità e la sensibilità dimostrata nell'individuare un bisogno della nostra Oncoematologia Pediatrica. Il loro entusiasmo ha saputo innescare un movimento di generosità popolare che è meraviglioso e la cui importanza va al di là dell'acquisizione, pur importante, dell'apparecchiatura. Grazie di cuore".    

Il 4 aprile a mezzanotte è terminata, sulla Pagina Facebook della Biblioteca del Gufo l'asta per la maglia autografata di Cristiano Ronaldo , "battuta" a 2.100 euro. Stasera, venerdì 5 aprile, alle ore 21, allo Spira Mirabilis di Formigine si terrà lo spettacolo Reddito di Spettacolanzadegli Angels Prut il cui ricavato sarà destinato al progetto ecografo. Infine, nelle prossime settimane, verranno messi all'asta gli altri cimeli.   

"L'ecografo dedicato al reparto di Oncoematologia pediatrica è stato voluto dalla nostra famiglia in accordo con i medici - hanno spiegato Elena Barbieri e Luca Neri -Volevamo che ci fosse un apparecchio subito disponibile in caso di urgenza e, come abbiamo fatto in passato per l'altalena inclusiva di Formigine, sapevamo che partire con una raccolta fondi avrebbe coinvolto centinaia di persone generose. E così è stato. Magari in tanti nemmeno conoscevano l'esistenza del reparto oncologico pediatrico del Policlinico. Oggi, tante persone hanno contribuito con orgoglio a questo progetto. Ringraziamo tutti e in particolare Best Medical che ci ha permesso di consegnare l'apparecchio anche se non è ancora stato pagato totalmente. È un segno di grande stima nei nostri confronti e dei nostri amici donatori."    

L'ecografo è stato consegnato alla Biblioteca del Gufo con anticipo, rispetto al pagamento e quindi oggi può essere messo a disposizione dei bambini ricoverati in Oncoematologia Pediatrica .

 
L'ecografo donato
L'ecografo donato

Il nostro reparto ha la necessità di limitare al massimo le fonti di infezione - ha commentato il prof. Lorenzo Iughetti , Direttore del Dipartimento Materno-Infantile - In altri termini, è un reparto che deve essere il più sterile possibile. Per questo motivo, la possibilità di avere un ecografo dedicato all'Oncoematologia Pediatrica è per noi molto importante. Sino ad oggi, infatti, abbiamo utilizzato gli ecografi della Pediatria. Si tratta di apparecchi nuovi e capaci di ottime performance che, però, entrando in una zona sterile da una non sterile, necessitano ogni volta lunghe procedure di lavaggio e sterilizzazione. Col nuovo ecografo, invece, potremo evitare questi problemi."

"Il nuovo apparecchio - aggiunge la dottoressa Monica Cellini , Referente dell'Oncoematologia Pediatrica - è dotato anche della sonda per l'ecocardio e questo ci evita di dover utilizzare l'ecografo della Cardiologia che, come quelli della Pediatria, deve essere per forza sterilizzato ogni volta. Si tratta quindi di un'apparecchiatura molto utile che costituisce un'aggiunta agli ecografi in dotazione alla Pediatria e ci permette di eseguire tutti gli approfondimenti diagnostici ecografici necessari senza spostare i bambinidalle camere sterili, utilizzando una macchina a loro dedicata. Per questo motivo siamo grati alla famiglia di Federico per questo gesto di generosità."


La raccolta fondi   
La Pagina Facebook è stata il volano di una gara di solidarietà che ha coinvolto volti noti, insieme a centinaia di cittadini comuni e Associazioni che hanno contribuito, ciascuno secondo la propria disponibilità. Tramite un contatto nel mondo dell'informazione televisiva, Cristiano Ronaldo e la Juventus hanno mandato una maglia autografata che è stata già messa all'asta. Anche Alessandro Matri del Sassuolo ha donato la propria maglia autografata. Anche Luca Toni è stato testimonial della campagna. Hanno donato alcuni propri cimeli anche i cantanti Alberto Bertoli, Marco Baroni e NEK. A loro si sono aggiunti gli scrittori Carlo Lucarelli e Chiara Gamberale e l'artista Daniel Bund, che è tra i disegnatori della Trudi e ha raffigurato Federico in un disegno da utilizzare nel corso delle prossime iniziative.

L'ecografo acquisito 
L'ecografia è un'indagine di diagnostica per immagini che si basa sul principio della risposta dei tessuti alle onde ultrasonore trasmesse. Un ecografo analizza la risposta dei tessuti agli ultrasuoni emessi dalle diverse sonde per realizzare ricostruzioni bidimensionali (2D) e tridimensionali (3D) dei tessuti molli anche in tempo reale (4D). L'Ecografo SAMSUNG HS60 è un sistema versatile, che consentedi esaminare con grande accuratezza diverse parti anatomiche tra cui addome, seno, tiroide e cuore, grazie ad applicazioni dedicate all'imagingavanzato. "L'HS60 consente immagini di elevata qualità.- aggiunge Sonia Cecoli, dell'Ingegneria Clinica - si tratta di un ecografo compatto e facilmente trasportabile su ruote, anche a posto letto, con monitor snodabile wide 21,5" e consolle di comando con display di tipo touch screen da 10,1". È dotato di 4 slot di tipo plug & play per il collegamento fino a 4 sonde in contemporanea, comprende inoltre software evoluti per general imaging, vascolari e misure cardiache per applicazioni pediatriche e neonatali. L'ecografo è completo di ben N.4 sonde: lineare, convex e microconvex (addominale) e cardiologica per le indagini muscolo-scheletriche, vascolari, cardiologiche anche su pazienti pediatrici".    

L'Oncoematologia Pediatrica del Policlinico     
Annualmente in oncoematologia pediatrica sono seguiti 30 pazienti oncologici in terapia attiva, a cui si aggiungono 150 pazienti seguiti per patologie ematologiche non oncologiche. L'età dei pazienti va da un mese a 18 anni di vita. La terapia oncologica può durare da 6 mesi a due anni. Tutti i pazienti, dopo aver concluso la chemioterapia, entrano in un programma di controlli periodici sia per la patologia oncologica che per gli effetti collaterali della chemioterapia. Attualmente sono seguiti in follow - up circa 200 pazienti.

 
Emozione in salaElena Barbieri ParlaLorenzo IughettiSala gremitaMonica CelliniSonia Cecoli