1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Policlinico di Modena
 
Versione stampabile della pagina
Contenuto della pagina

Dagli Alpini altre 24 poltrone in dono per la sala di attesa del Day Hospital del Dipartimento di Oncologia ed Ematologia del Policlinico

Sono oltre 300 le persone che ogni giorno si recano al DH oncologico

Il panettone degli Aplini e le borchure dell'Hospice

La sezione modenese dell'Associazione Nazionale Alpini ha donato altre 24 poltrone per la sala di attesa del Day Hospital del Dipartimento di Oncologia ed Ematologia del Policlinico che si aggiungono alle 51 già installate nell'agosto del 2016. Il Day Hospital si occupa della prevenzione, della diagnosi e delle terapie antitumorali, oltre che delle cure palliative e ricerca clinica. La consegna è avvenuta sabato 21 dicembre 2019, presso il Padiglione Beccaria, alla presenza, tra gli altri, del Direttore generale dell'Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena di Modena Ivan Trenti, del Sindaco di Modena e Presidente della CTSS Gian Carlo Muzzarelli , il Responsabile del DH Gabriele Luppi, il coordinatore infermieristico Amedeo Vasile e una nutrita rappresentanza della Sezione e dei Gruppi Alpini modenesi guidati dal Presidente Franco Muzzarellie dal promotore dell'iniziativa Michele Tonioni.  
Le poltrone non si limitano a sostituire quelle di legno presenti, ma costituiscono un significativo miglioramento sia dal punto di vista della comodità sia dal punto di vista estetico. Molti pazienti si sono intrattenuti con gli Alpini e si sono fatti fotografare con loro. Alla fine, dopo i discorsi di rito, c'è stato spazio per un brindisi al ritmo del coro degli Alpini.
"Gli Alpini sono sempre stati vicini agli ospedali modenesi - ha commentato il direttore generale Ivan Trenti - non penso solo alle poltrone donate nel 2016, ma anche all'impegno profuso durante la campagna di raccolta fondi per la realizzazione della sala Operatoria Ibrida, per giungere alla donazione di oggi. È per noi significativo che un'istituzione così importante e benemerita del nostro Paese sia vicina alla Sanità Pubblica, con sensibilità e attenzione. Vi ringraziamo e vi assicuriamo che la vostra generosità è per noi fonte di orgoglio e stimolo per gli impegni futuri ".    
"Sono emozionato- aveva commentato Franco Muzzarelli al momento della scopertura della targa - e soddisfatto di aver concretizzato questo gesto. Quando Michele propose al Consiglio Direttivo della Sezione una nuova donazione all'Oncologia del Policlinico dopo quella di due anni fa e ci spiegò che si poteva fare qualcosa per rendere più confortevole la vita ai pazienti abbiamo condiviso subito la sua richiesta perché uno degli scopi di noi Alpini è aiutare gli altri, sia nelle calamità, sia nella quotidianità. Oggi, grazie alla generosità di tutti i gruppi, possiamo consegnare alla città questo dono". Le 24 poltrone sono state acquistate grazie alla generosità dei 41 gruppi di Alpini della Provincia di Modena che hanno raccolgono oltre 4.300 uomini e donne, uniti dai grandi valori di questo glorioso corpo.     Al DH Oncologico del Policlinico, ogni giorno, si recano tra i 250 e le 350 pazienti al giorno per sottoporsi a prelievi, accertamenti, visite e terapie, spesso accompagnati da amici e famigliari. Si tratta, insomma, di una grande mole di persone, che usufruisce della sala di attesa. Per questo motivo la donazione degli Alpini è di grande importanza per tutta la cittadinanza.
"Sentire tutti voi vicino è per noi un sostegno importante, ancora una volta avete dimostrato il grande cuore degli Alpin - ha concluso Gabriele Luppi -In medicina sono importanti la preparazione del personale sanitario, la dotazione tecnologica ma anche l'attenzione ai piccoli dettagli di comfort del paziente. L'Associazione Alpini ha saputo cogliere questo ultimo aspetto con grande sensibilità".    
Le nuove poltrone vanno a migliorare ulteriormente gli spazi già potenziati nel settembre scorso al primo piano della Palazzina di Pneumologia, con 12 postazioni aggiuntive per terapie infusive e 4 nuovi ambulatori. Grazie a questo ampliamento, le postazioni per del Day Hospital Oncologico sono diventate 44, con un aumento del 33%.

 
Le autorità col sindaco MuzzarelliI sanitari e gli alpiniI sanitari e gli alpiniI sanitari e gli alpini