1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Emergenza COVID19
 
Versione stampabile della pagina
Contenuto della pagina

Il dolore è una malattia: la giornata del sollievo a Modena

Modena, 22 maggio 2015 - Il Policlinico di Modena aderisce alle iniziative della XIV Giornata Nazionale del Sollievo che si celebra Domenica 31 maggio con lo scopo di promuovere la terapia del dolore e mettere al centro dell’attenzione la persona sofferente, informando i cittadini sui loro diritti, formalizzati dalla Legge 38 del 2010, che tutela e garantisce l’accesso alla terapia del dolore e alle cure palliative. La Giornata Nazionale del Sollievo è stata istituita nel 2001 per "promuovere e testimoniare, attraverso idonea informazione e tramite iniziative di sensibilizzazione e solidarietà, la cultura del sollievo dalla sofferenza fisica e morale” contro il dolore inutile in tutte le sue forme. Il dolore può essere considerato una malattia che peggiora la vita della persona ammalata, con effetti negativi sul piano fisico, psicologico, relazionale. La Regione Emilia – Romagna è da tempo in prima linea sul tema del dolore, al Policlinico è operativo il Comitato Ospedale Territorio Senza Dolore (COTSD) con lo scopo di sviluppare gli obiettivi regionali sul dolore. Il Policlinico, ospedale a misura di donna, si inserisce tra l’altro, nei percorsi dell’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna (ONDA)
Giovedì 28 maggio 2015 presso l’ambulatorio n. 3 al piano terra, ingresso 1 (Area ambulatoriale A) i medici dell’Anestesia e Rianimazione 1, diretta dal prof. Massimo Girardis, effettueranno visite antalgiche gratuite dalle 8,15 alle 14,15. Si tratterà di prima visite per instradare i pazienti verso eventuali percorsi terapeutici. Per partecipare occorre prenotarsi telefonicamente, chiamando il numero 059.422.2333 esclusivamente il lunedì 25 maggio (dalle 13 alle 14) e il martedì 26 maggio (9-10) sino a esaurimento posti. Lunedì 1 giugno 2015 nell’atrio centrale, ingresso 1, dalle ore 9 alle ore 15,00 vi sarà un infopoint gestito dai medici in formazione e dagli anestesisti per scambiare esperienze e fornire informazioni, per distribuire gadget e materiale informativo prodotto dalla Regione.
Al Policlinico di Modena, il Servizio di Anestesia e Rianimazione I, diretto dal prof. Massimo Girardis e il Servizio di Anestesia e Rianimazione II, diretto dal dottor Alberto Tassi, si occupano sia del trattamento del dolore post-operatorio sia dei pazienti con dolore cronico oncologico e non oncologico. Da un paio d’anni, gli anestesisti del Policlinico, assicurano che le procedure diagnostiche e terapeutiche necessarie per i bambini affetti da patologie tumorali (come la rachicentesi e la biopsia osteo-midollare), vengano effettuate in sala operatoria sotto sedazione, così come le sedute in radioterapia, con grande sollievo dei piccoli pazienti e delle famiglie. Sebbene non strettamente legato al dolore cronico è presente un percorso destinato all’esecuzione del parto in analgesia che va nella direzione di un ascolto delle problematiche legate al dolore in ospedale. Nel 2014, complessivamente, i medici delle due strutture aziendali, hanno svolto circa 2.508 visite antalgiche, delle quali il 16,6% prime visite tramite CUP, il 22,8% visite di controllo e il 60,5% attività terapeutiche.