1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Policlinico di Modena
 
Versione stampabile della pagina
Contenuto della pagina

Il prof. Livio Presutti nominato professore ordinario

Dal 2003 dirige l’Otorinolaringoiatria, dal 2011 era professore straordinario di Otorinolaringoiatria. È uno dei massimi esperti a livello mondiale di Chirurgia Endoscopica dell’Orecchio e di Chirurgia Basicranica

Livio Presutti
Livio Presutti

Il 27 dicembre 2016 il prof. Livio Presutti, Direttore della Struttura Complessa e della Clinica di Otorinolaringoiatria dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, è stato chiamato dall’Ateneo a ricoprire il ruolo di professore ordinario sulla cattedra di Otorinolaringoiatria del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Materno-Infantili e dell'Adulto di Unimore – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia . Il prof. Presutti dal 2003 dirige l’Otorinolaringoiatria del Policlinico e dal 2011 è era professore straordinario di Otorinolaringoiatria presso l’Ateneo modenese-reggiano. Abruzzese, classe 1953, Presutti si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 1978 all’Università degli Studi di Bologna, specializzandosi in Otorinolaringoiatria nel 1981 e in Foniatria nel 1986.
È uno dei massimi esperti a livello mondiale della Chirurgia Endoscopica dell’Orecchio e della Chirurgia della Base del Cranio .

Sotto la Direzione del prof. Livio Presutti, la Clinica ORL di Modena è diventata una delle più prestigiose d'Italia e fra le più conosciute a livello internazionale. Prova ne sia la presenza costante di stranieri che frequentano la struttura (attualmente è frequentata da tre Medici Egiziani, un Medico Svizzero e un Medico Turco ed è appena andato via un medico Lituano). Il prof. Presutti viene invitato costantemente a parlare e a operare in tutti i paesi del mondo: è appena stato in Brasile e sta partendo per Mosca, poi andrà a Berlino, poi a Nashville, poi in Giappone, poi a Chicago, Minneapolis, Berna, Vilnius, mentre per l'anno 2018 ha già un invito per la Cina e uno per la Siberia. Altro indice della qualità e dell’attrattività della clinica è dato dalla richiesta di iscrizioni alla Scuola di specializzazione di Otorinolaringoiatria: la Clinica di Modena è fra le più richieste a livello Nazionale. Naturalmente la attrattività si manifesta in campo assistenziale con oltre il 40% dei pazienti trattati che proviene da fuori Modena.

 

I punti di forza della Clinica Otorinolaringoiatrica di Modena

  • La chirurgia oncologica della testa e del collo, con particolare riferimento ai tumori della laringe e della tiroide e con una organizzazione interdisciplinare che coinvolge anche i Chirurghi Plastici, i Chirurghi maxillo facciali, I radioterapisti, gli Oncologi Medici; 
  • La chirurgia dell'orecchio medio con particolare riferimento alla chirurgia endoscopica e mini invasiva dei colesteatomi 
  • La chirurgia della base cranica laterale e anteriore, in collaborazione con la Neurochirurgia di Baggiovara, con particolare riferimento al trattamento dei neurinomi del nervo acustico e a i tumori dell'ipofisi e della rinobase 

Per quanto riguarda la chirurgia endoscopica dell’orecchio è importante sottolineare il Policlinico di Modena sia stato, nel 2005, il primo ospedale italiano a dedicarsi a questa tecnica grazie all’impegno del prof. Livio Presutti e del prof. Daniele Marchioni, otorinolaringoiatra formatosi nel nostro Ateneo e, dal 2014, Direttore della Clinica Otorinolaringoiatrica dell'Università di Verona. Non stupisce quindi che proprio Livio Presutti e Daniele Marchioni siano gli autori del volume Endoscopic Ear Surgery (Thieme Medical Publishers) , presentato nel 2015. Il testo, primo al mondo nel settore, nasce con la finalità di formare i futuri chirurghi di questa metodica difficile e mininvasiva. Un manuale, frutto di diversi anni di impegno e ricerca, che parte proprio dalla grande esperienza dei due autori, veri leader a livello internazionale in questa tecnica, con una casistica che, dal 2008 al 2015, supera i 1.100 interventi complessivi . Tra questi, spicca il primo intervento al mondo di asportazione di un neurinoma del nervo acustico per via esclusivamente endoscopica, eseguito nel 2012 al Policlinico di Modena. Il prof. Presutti è Presidente dell’IWGEES, l’associazione internazionale che riunisce tutti i cultori della materia e organizzerà, insieme al prof. Marchioni e al dott. Muaaz Tarabichi dell’Ospedale Americano di Dubai, il prossimo congresso mondiale che si terra a Bologna nel 2017. 
La nomina ad ordinario del prof. Livio Presutti– commenta il Presidente della Facoltà di Medicina e Chirurgia prof. Giovanni Pellacaniè il giusto coronamento di un percorso professionale e clinico assolutamente prestigioso che confermaun’eccellenza della nostra Facoltà. Infatti la figura del prof. Presutti rappresenta la perfetta combinazione dell’eccellenza assistenziale, di ricerca ed educativa, essendo da sempre in grado di sviluppare progetti clinici e chirurgici innovativi, di trasferirli rapidamente ed efficacemente a beneficio dei pazienti, e di sviluppare quei percorsi didattici ed educativi che hanno fatto della Scuola di Otorinolaringoiatria di Modena un punto di riferimento di importanti convegni e di percorsi di formazione per numerosi medici dall’Italia e dal mondo.Con questa chiamata, che segue quelle del collega oncologo Stefano Cascinu e del cardiologo Giuseppe Boriani, l’Ateneo contribuisce a rafforzare ulteriormente il suo sforzo per garantire agli studenti docenti eccellenti e preparati, nonché ad assicurare al sistema sanitario regionale e nazionale professionisti che ci sono invidiati ovunque. 
La meritata e da tutti auspicata nomina del professor Presutti – ha commentato il dottor Ivan Trenti , Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena – consolida un percorso di crescita dell’Otorinolaringoiatria che costituisce un’eccellenza della nostra Azienda sia dal punto di vista assistenziale, sia dal punto di vista didattico e di ricerca. La scuola modenese si rafforza ulteriormente e questo è presupposto fondamentale per gli sviluppi futuri della disciplina a beneficio dei cittadini”