1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Policlinico di Modena
# Io resto in ospedale - tu resta a casa
Emergenza COVID19
 
Versione stampabile della pagina
Contenuto della pagina

Policlinico di Modena: un camper per prevenzione dei tumori della testa e del collo

Giovedì 20 settembre, dalle 8,30 alle 13,00 il Camper della LILT sarà davanti all'ex Pronto Soccorso. La diagnosi precoce può salvare la vita

Livio Presutti
Livio Presutti

Una mattinata dedicata alla prevenzione dei tumori della Testa e del Collo, giovedì 20 settembre 2018, dalle 8,30 alle 13,00 al Policlinico di Modena. I medici delle unità che afferiscono al percorso assistenziale PUNTO Testa-collo, diretto dal prof. Livio Presutti, saranno presenti per una mattinata di incontro con la cittadinanza, informazione e visite di prevenzione gratuite, in collaborazione con l'Associazione Modenese La Nostra Voce, e con la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. L'AOU di Modena ha, infatti, aderito alla Giornata di Prevenzione sul Tumore Testa-Collo organizzata dalla European Head and Neck Society (EHNS) (www.makesensecampaign.eu) e in Italia da AIOCC (Associazione Italiana Cervico Cefalica). Scopo dell'iniziativa è aumentare la consapevolezza dei sintomi legati ai tumori della testa e del collo e conseguentemente a promuovere un ricorso al medico e una diagnosi precoci, e un tempestivo rinvio a un medico specialista. Con il termine "tumori della testa e del collo" si intendono i tumori che originano dalle cellule di organi quali: bocca, laringe, faringe, cavità nasali e paranasali, ghiandole salivari.     "L'organo che viene colpito più frequentemente è la laringe - spiega il prof. Livio Presutti - seguito dal cavo orale e dalla faringe. In Italia, ogni anno vengono diagnosticati 16 nuovi casi di tumore testa-collo ogni 100.000 abitanti, dei quali il 24% in persone oltre i 70 anni. Importanti fattori di rischio sono il consumo frequente di alcol e tabacco, oltre che l'infezione da HPV. Ad oggi sono disponibili numerosi trattamenti dei tumori della testa e del collo che hanno portato la sopravvivenza media a 5 anni nel 60% circa dei casi. Tuttavia, esiste ancora oggi un'elevata variabilità nella scelta della terapia e nelle modalità di gestione del paziente".A Modena, sono circa 250 all'anno le nuove diagnosi di neoplasia maligna del distretto testa-collo, per un totale di oltre 2000 pazienti che proseguono i trattamenti ed i controlli c/o il nostro ambulatorio di gestione multidisciplinare "PUNTO-Testa-collo".     "Vi sono alcuni sintomi - precisa il prof. Livio Presutti - che possono essere dei campanelli d'allarme da non trascurare. Un dolore alla lingua, ulcere in bocca che non guariscono, dolore alla gola, raucedine persistente, dolore o difficoltà a deglutire, tumefazioni del collo, naso chiuso da un lato e perdita di sangue. In presenza di uno di questi sintomi protratto per tre settimane, è meglio rivolgersi al proprio medico."   
La valutazione svolta al Policlinico consisterà in un colloquio informativo ed una visita di screening. In caso di necessità il paziente verrà avviato a un percorso di accertamenti di secondo livello.