1. Contenuto della pagina
  2. Inizio pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
  5. Footer

Policlinico di Modena

Azienda Ospedaliera-Universitaria di Modena
Emergenza COVID19
 
Versione stampabile della pagina
Contenuto della pagina

Misure di sicurezza per l'accesso alle strutture sanitarie per accompagnatori e visitatori


In tutti gli ospedali della provincia di Modena delle tre Aziende sanitarie le persone ricoverate possono ricevere visite all’interno dei reparti "Non covid", secondo gli orari comunicati dalle diverse strutture.

COME FUNZIONA L'ACCESSO AI REPARTI 

Fino al 31 dicembre 2022 l'accesso ai reparti di degenza ospedalieri (ad esclusione dei reparti Covid) è consentito a visitatori e caregiver dei pazienti ricoverati solamente se in possesso di certificazione verde verificata mediante l’App VerificaC19 (in modalità di controllo Green Pass “V-VISITATORI RSA”).
Si riportano di seguito le condizioni e i requisiti necessari per l’accesso ai reparti: 

a) Certificazione Verde COVID-19 rilasciata a seguito della somministrazione della dose di richiamo (“booster”) successivo al ciclo vaccinale primario;
b) Certificazione Verde COVID-19 rilasciata a seguito del completamento del ciclo vaccinale primario o dell'avvenuta guarigione unitamente ad una certificazione che attesti l'esito negativo di un tampone (test antigenico
rapido o molecolare) eseguito nelle 48 ore precedenti l'accesso in reparto;
c) Certificazione Verde COVID-19 rilasciata per il possesso di certificazione di esenzione dalla vaccinazione, unitamente ad una certificazione che attesti l'esito negativo di un tampone (test antigenico rapido o molecolare) eseguito nelle 48 ore
precedenti l'accesso in reparto.
 
Le tre Aziende Sanitarie della provincia di Modena hanno previsto l’ingresso ai reparti per un massimo di due persone per ogni degente, e comunque non più di un visitatore alla volta, in fasce orarie che saranno stabilite da ogni singolo
reparto e in ogni struttura ospedaliera presente sul territorio.

Per l'accesso ai reparti di degenza è fortemente consigliato l'utilizzo di mascherine FFP2 da parte dei visitatori per la propria ed altrui protezione.
 
È sempre consentito l’accesso ai visitatori, anche se non vaccinati ma in possesso di Certificazione verde COVID-19 prodotta a seguito di esito negativo di test antigenico o molecolare eseguito nelle 48 ore precedenti l’accesso, nel
caso assistano:
- paziente minore;
- una donna in gravidanza anche nella fase di travaglio/parto e post-partum;
- paziente in possesso del riconoscimento di disabilità con connotazione di gravità ai sensi dell’art. 3, comma 3, della Legge 5 febbraio 1992, n. 104.
 
CHECK POINT AGLI INGRESSI DEGLI OSPEDALI

Gli operatori posti negli ingressi degli ospedali (check-point) verificheranno le necessarie e consuete misure di sicurezza per l'accesso degli accompagnatori/visitatori, cioè provvederanno a:
- misurare la temperatura corporea,
- verificare che tutti indossino la mascherina,
- far effettuare l'igienizzazione delle mani.
 
In caso il visitatore debba accedere ad un reparto di degenza gli operatori del check-point controlleranno anche il possesso del Green pass (mediante l’App VerificaC19 con modalità “V-VISITATORI RSA”) e, se necessario, chiederanno di esibire il referto del tampone negativo eseguito nelle 48 ore precedenti.
 
Si ricorda infine che nei "Reparti COVID-19" non sono di norma ammesse visite, valutate solo in casi eccezionali, su specifica autorizzazione.
 
Resta invariata invece la modalità di accesso per le persone che sostano in Pronto Soccorso. In questo caso, l'accesso dei parenti in sala d'aspetto non è consentito se non nelle fattispecie già oggi in vigore, ossia: per i minorenni, in caso di persone con disabilità e per anziani con problematiche che richiedano la presenza costante di un caregiver.

Informativa modulo di autodichiarazione


In  base all'ordinanza della Giunta Regionale n.144 del 13 luglio 2020 e successive modifiche, relativa alle misure di contenimento della diffusione del COVID, le visite nei reparti ospedalieri da parte di familiari o altri soggetti, sono consentite solo dietro presentazione di un’autodichiarazione, effettuata sotto la propria responsabilità, di non essere sottoposti al regime di quarantena o dell’isolamento fiduciario.
Questo a tutela della sicurezza sia di chi è accolto in una struttura sia di chi vi entra e non ultimi degli operatori che quotidianamente garantiscono l’assistenza.
Il modulo di autocertificazione è disponibile all’ingresso dei reparti, in altri punti all’interno dell’Azienda e può essere scaricato qui:

Scarica il modulo

Si invitano i visitatori a compilare il modulo a casa, anche al fine diridurre l’attesa all’ingresso dei reparti.
Il modulo dovrà essere datato e consegnato in reparto, seguendo le indicazioni degli operatori. Il modulo va compilato ogni volta che un familiare o un visitatore va a fare visita ad un degente.
Rimangono inalterate tutte le altre misure previste, come la misurazione della temperatura, l’igiene delle mani, il distanziamento e l’utilizzo della mascherina.
Si tratta di una misura importante, e per questo necessaria, di tutela della collettività tutta. L’Azienda confida nella collaborazione dei cittadini nel compilare correttamente i moduli, ma soprattutto nel rispettare tassativamente le indicazioni previste in caso di isolamento oltre alle regole di sicurezza e distanziamento che sono ancora valide su tutto il territorio nazionale.
Durante la permanenza in ospedale è indispensabile rispettare le norme di sicurezza per la prevenzione del virus, seguire le specifiche indicazioni fornite dal personale di ciascuna area a cui si accede e in particolare:
· Indossare correttamente la mascherina che deve coprire naso e bocca,
· Igienizzare le mani con il gel alcolico,
· Mantenere la distanza di almeno un metro dalle altre persone.

Accompagnatori dei pazienti disabili gravi

Per quanto riguarda gli accompagnatori dei pazienti disabili gravi (ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge n. 104/1992), l'assistenza è sempre consentita, anche nei reparti di degenza, nel rispetto delle indicazioni del direttore sanitario della struttura.

 
 
 
Footer
Torna a inizio pagina