1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Emergenza COVID19
Contenuto della pagina

Formazione e Aggiornamento

Direttore dott.ssa Paola Vandelli

L’Area Formazione e Aggiornamento mira allo sviluppo di un’offerta formativa improntata al miglioramento della qualità dei servizi, della professionalità e dei processi di autovalutazione e verifica dei risultati, rivolta sia al personale dipendente e convenzionato che ad altri soggetti esterni all’Azienda.

Staff e contatti

Responsabile Amministrativo: Franca Alberoni- Tel. 059-4224070
Responsabile Sviluppo Professionalità: Mirella Cantaroni- Tel. 059-4224629
Psicologia del Lavoro e Salute Organizzativa: Annalisa Bergonzoni- 059-4224497; Michele Mastroberardino- 059-4222994; Elisa Muzzioli- 059-4223527
Segreteria: Chiara Brognara - Tel. 059-4225600; Michela Fugazzaro - Tel. 059-4225600
Accreditamento e Organizzazione: Rita Colombini- Tel. 059-4222634
Aggiornamento Esterno: Ignazia Fois- Tel. 059-4224937
Frequenze Volontarie: Mariella Rizzo - Tel. 059-4223983
Aggiornamento interno: Francesca Prosen- Tel. 059-4222764
TOM e Iscrizioni: Cinzia Righi- Tel. 059-4223343
Corsi Area Emergenza-Urgenza: Barbara Stanzani- Tel. 059-4222644; Fabrizio Strozzi - Tel. 059-4223116

  • Catalogo formativo

    Tra gli obiettivi principali dell’Area Formazione e Aggiornamento vi è quello di promuovere e implementare le competenze professionali tecnico-scientifiche, manageriali, gestionali e relazionali di tutti i professionisti sanitari, tecnici e ammnistrativi.
    Il catalogo delle iniziative formative può essere consultato all’interno del portale Training Online Management (TOM)

  • Iscrizione ai corsi aziendali

    L’iscrizione alle iniziative formative avviene attraverso il portale Training Online Management (TOM)

  • Aggiornamento esterno

    L’aggiornamento esterno si riferisce alla partecipazione dei dipendenti ad iniziative che, indipendentemente dal luogo di svolgimento, sono progettate e gestite da soggetti pubblici o privati esterni all’Azienda e non sono comprese nel Piano Formativo Aziendale.

  • Formazione professionale: frequenza volontaria

    L’AOU di Modena in quanto ospedale di insegnamento, sede di tutti i livelli dell’organizzazione formativa e di formazione continua di professionisti ed operatori sanitari, può ammettere Medici, Tecnici laureati o diplomati e altre figure in possesso di titoli di studio equipollenti, a frequentare a titolo volontario le proprie Unità Operative.



  • Albo formatori

    L’Azienda ha istituito un Albo Formatori al fine di individuare i docenti esterni più qualificati, in relazione al tema oggetto di apprendimento, ed in base alle indicazioni del referente scientifico del corso. Chi possiede comprovata esperienza in attività di docenza, nello specifico delle aziende sanitarie, può richiedere l’iscrizione all’Albo.
    L’accettazione della richiesta, dopo le opportune verifiche, è appannaggio esclusivo della Azienda Ospedaliero Universitaria di Modena che si avvale per questo del competente Servizio Formazione e Aggiornamento. L’Azienda si impegna a motivare l’eventuale mancato accoglimento della domanda di iscrizione all’Albo Formatori.
    L’accoglimento della domanda non dà comunque alcun diritto a svolgere effettivamente attività di Docenza.
    Al fine di ottenere l’autorizzazione alla docenza ed il relativo riconoscimento economico l’iscrizione all’albo formatori e prerequisito indispensabile.

  • Strumenti

    Journal Club
    L’iniziativa favorisce la condivisione e la valorizzazione di esperienze e buone pratiche (cliniche ed organizzative) e permette di migliorare la comunicazione intra-aziendale. Il Journal Club si articola in una serie di incontri che si tengono dalle ore 13.30 alle ore 15.00 presso il Centro Servizi della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Gli incontri sono rivolti a tutto il personale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena e sono aperti anche ad esterni. Per ogni seminario viene predisposta una scheda tecnica nella quale sono riassunti i contenuti di ogni incontro. Il Journal Club si articola in tre filoni:
    La gestione in pillole, che prevede incontri volti alla valutazione critica di articoli di letteratura scientifica e di modelli organizzativi. Lo scopo principale è quello di consentire a tutti i dirigenti e operatori di conoscere e condividere le informazioni di carattere gestionale ed organizzativo al fine di divulgare informazioni sintetiche su argomenti critici di interesse per l’Azienda. Casi clinici, che prevede dei seminari dedicati alla discussione di casi clinici con approccio multidisciplinare, sviluppando le relative problematiche diagnostiche e terapeutiche, con particolare riferimento alla letteratura internazionale. I temi trattati rappresenteranno un’importante occasione di presentazione e discussione interdisciplinare di tematiche di ordine diagnostico e assistenziale emergenti nell’attività clinica. Pertanto, lo scopo principale dell’iniziativa è quello di approfondire la discussione scientifica, affrontando temi importanti e dibattuti della letteratura scientifica contemporanea, sperimentale e clinica, in modo da favorire un aggiornamento scientifico.
    Ricerca che prevede dei seminari dedicati e specifici per la promozione della. Ricerca e dell’Innovazione tra le attività ordinarie, sistematiche e continuative dell’Azienda, attraverso la diffusione dei processi di innovazione nell'intento di un costante confronto e aggiornamento sui principali temi di interesse.

    Centro Simulazione Medica Avanzata (SIMAMO)
    In Azienda è presente un Centro di Simulazione Medica Avanzata (SIMAMO) che si avvale di simulatori di ultima generazione (SimMan3G) e di team esperti per lo sviluppo di abilità tecniche e competenze non tecniche utili nella gestione di situazioni di crisi.
    Il SimMan 3G è un robot che riproduce fedelmente non solo l’anatomia esterna ma anche quella interna e le principali reazioni di un essere umano. Il SimMan 3G è capace di produrre segni clinici (dilatazione delle pupille, movimento delle palpebre, cianosi labiale, ecchimosi, sanguinamento) e di riconoscere e rispondere ai farmaci e ai loro differenti dosaggi. É inoltre in grado di simulare tutte le situazioni cliniche, dall’emergenza all’ospedalizzazione, comprese le molteplici reazioni dell’organismo umano prodotte dalle cure intraprese.

  • Documenti