Policlinico di Modena

  1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
  5. Footer
Azienda Ospedaliera-Universitaria di Modena
Emergenza COVID19
 
Versione stampabile della pagina
Contenuto della pagina

Interventi straordinari e di emergenza

Emergenza sanitaria da Covid -19

 Nel contesto di emergenza sanitaria nazionale connesso all'epidemia da Covid -19, l'Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena, in linea con le disposizioni ministeriali e regionali, ha individuato una serie di provvedimenti per la "riorganizzazione" di tutte le attività sanitarie, con l'obiettivo di contrastare la pandemia.
Il piano emergenziale dell'Azienda, prevede:

  • Una definizione di Task Force aziendale e interaziendale con partecipazione delle Direzioni, dei servizi e della componente clinica, al fine di ottimizzare la gestione delle revisioni di carattere logistico e organizzativo e garantire un coordinamento complessivo delle modalità operative per la gestione dell’emergenza;
  • Un presidio e la separazione dei percorsi di accesso dall’esterno presso i punti di accettazione diretta, con particolare riferimento ai pazienti con sintomi ed epidemiologia compatibile con infezione COVID. Allestimento di punti di pre-triage avanzato per l’individuazione precoce di pazienti sospetti e l’indirizzamento ad aree dedicate presso i PS generali, accettazione pediatrica, accettazione ostetrico-ginecologica, affido oncologico e altri punti di accettazione diretta;
  • La strutturazione di check point e controllo degli ingressi, al fine di sottoporre pazienti e visitatori alla verifica circa la presenza di eventuali sintomi compatibili con sospetto di infezione da Sars-CoV-2;
  • Una modulazione dinamica dei settori di degenza per far fronte alle necessità emergenti di ricovero di pazienti COVID positivi, determinate dall’evoluzione rapida del quadro epidemiologico. Tali rimodulazioni hanno riguardato sia settori di degenza ordinaria che un’espansione della ricettività nei settori di assistenza intensiva/semintensiva;
  • La rimodulazione/sospensione delle attività differibili con garanzia di continuità di erogazione di quelle urgenti e improcrastinabili;
  • La condivisione a livello provinciale di modalità di gestione delle centralizzazioni presso gli Hub di pazienti positivi con criteri clinici di severità di malattia;
  • L’attivazione di percorsi predefiniti e protetti dall’arrivo fino al ricovero presso i settori COVID;
  • Una modulazione delle attività provinciali di diagnostica laboratoristica per sostenere le necessità di diagnosi nei percorsi di assistenza;
  • L’aggiornamento delle indicazioni in termini di adozione e corretto utilizzo dei DPI a seconda del setting di assistenza, della classificazione del rischio e delle procedure assistenziali messe in atto;
  • La gestione delle procedure per riduzione del rischio per gli operatori e controllo delle infezioni correlate all’assistenza. Una definizione di specifiche indicazioni per le diverse aree di attività, con organizzazione di sopralluoghi e confronti per sostenere l’applicazione delle istruzioni nei diversi contesti assistenziali;
  • La definizione di percorsi di presa in carico per i dipendenti con riscontro di positività all’infezione, coerenti con le indicazioni regionali e ministeriali;
  • La definizione e l’applicazione di programmi di screening periodico sugli operatori e altro personale operante presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria, coerentemente con le indicazioni regionali e ministeriali.

Provvedimenti in deroga alla legislazione vigente

Servizio Unico Acquisti e Logistica

 

Servizio Unico Attività Tecniche

Ultima Modifica: 17/12/2020
 
 
 
Footer